Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà (download .doc)

Programma di incentivi per il design a favore delle Micro e PMI
INTRODUZIONE
Il programma di incentivi per il design è uno strumento che il Ministero dello Sviluppo Economico, Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione – Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, ha affidato alla Fondazione Valore Italia, con l’obiettivo di potenziare la capacità innovativa delle imprese italiane sui mercati nazionale ed internazionali, attraverso la valorizzazione economica dei modelli e disegni industriali e la conseguente tutela dell’innovazione da essi generata.
Il programma si articola in due linee d’intervento:
  • Misura A - Premi per il deposito nazionale, comunitario e internazionale di domande di registrazione di modelli e disegni industriali
  • Misura B - Incentivi per la valorizzazione economica dei modelli e disegni industriali
Le due misure sono cumulabili. Le risorse disponibili, che ammontano a complessivi 15 milioni di euro, sono erogate in regime de minimis. La modalità utilizzata per l’erogazione è a sportello, per cui le domande vengono trattate in ordine cronologico di ricezione da parte del Soggetto Gestore.
SOGGETTO GESTORE
Il Soggetto Gestore del programma è la Fondazione Valore Italia.
A CHI SI RIVOLGE
Il programma si rivolge alle micro, piccole e medie imprese, anche di nuova costituzione, aventi sede legale e operativa in Italia.
Le imprese che presentano domanda per beneficiare delle agevolazioni devono essere libere da vincoli societari con i fornitori dei servizi prescelti.
MISURA A: I PREMI
Questa misura vuole sensibilizzare le imprese ad utilizzare la registrazione di nuovi modelli e disegni, come fondamentale strategia di tutela dell’innovazione creata attraverso il design, al fine di ottenere una maggiore competitività sui mercati. Possono fare richiesta di premio le imprese che, a partire dal 1 gennaio 2011, hanno depositato la domanda di registrazione di modelli o disegni industriali in Italia e/o all’estero. I premi sono cumulabili, ed hanno valori differenti come indicato di seguito. Si può presentare richiesta di premio per massimo tre diversi modelli o disegni, purchè appartenenti a differenti classi di Locarno.
Un’impresa che presenta tre richieste per modelli diversi (appartenenti cioè a tre diverse classi di Locarno) può quindi cumulare premi fino ad un massimo di 27.000 €. Questa misura ha una dotazione complessiva di 5 milioni di euro.
MISURA B: GLI INCENTIVI
La misura vuole sostenere le imprese che intendono qualificare la propria produzione portando sul mercato prodotti innovativi e/o commercializzare i propri titoli di proprietà industriale (per esempio mediante cessione delle licenze). Possono quindi fare richiesta di incentivi le micro e pmi che intendono realizzare un progetto finalizzato allo sfruttamento economico di un modello/disegno industriale per il quale sia stata depositata una domanda di registrazione (anche in data anteriore al 1° gennaio 2011). In alternativa il progetto potrà prevedere lo sfruttamento economico di un disegno/modello da realizzare ex novo. I progetti di valorizzazione economica del disegno/modello dovranno contenere almeno una tra le fasi B.2 e B.3 (come di seguito descritte), accompagnate dalla fase B.1 qualora prevedano lo sfruttamento di un disegno/modello da realizzare ex novo. Gli incentivi coprono le spese sostenute per l’entrata in produzione del nuovo modello e/o la commercializzazione della licenza attraverso servizi specialistici esterni, e sono concessi nella misura massima dell’80%, e comunque nei limiti degli importi massimi in relazione alle diverse fasi progettuali attivate, come indicato di seguito.
Le fasi della misura B
L’importo massimo cumulabile per i progetti che prevedono tutte e tre le Fasi è, quindi, di 80.000 €. Ogni impresa può presentare una sola domanda di agevolazione. Questa misura ha una dotazione complessiva di 10 milioni di euro.
COME SI PRESENTANO LE DOMANDE
Le domande vanno presentate in via elettronica attraverso il sito web dedicato al programma, www.incentividesign.it, a partire dal 2 novembre 2011.