Importanti novità sono introdotte dall'Agenzia delle Entrate relativamente all'imposta di bollo virtuale.
 
In virtù della semplificazione dei processi amministrativi relativi ai tributi indiretti, dal 20 febbraio 2015 l'imposta di bollo (ed i relativi interessi e sanzioni) potrà essere pagata con il modello F24, anzichè mediante F23 come precedentemente previsto (per maggiori informzioni: Provvedimento Agenzia Entrate n. 14261 del 3/2/2015). Nello stesso provvedimento, l'Agenzia programma una fase transitoria fino al 31 marzo 2015, durante la quale sarà ancora possibile impiegare il modello F23 per liquidare il bollo virtuale.
 
La Risoluzione n. 12/E del 3/2/2015, infine, istituisce i codici tributo da utilizzare per la compilazione dell'F24.