Dovrei aprire una partita Iva per un'attività di commercio al minuto di abbigliamento. Potreste dirmi quali sono i registri obbligatori da tenere in caso di tenuta della contabilità semplificata? Grazie.
 
I registri obbligatori da tenere in caso di contabilita' semplificata sono i registri Iva (fatture emesse, corrispettivi e acquisti).
I registri Iva vanno però integrati con l'annotazione delle operazioni non soggette ad Iva ma rilevanti ai fini delle imposte dirette, riportando:
  • entro 60 giorni dall'effettuazione dell'operazione, i componenti positivi e negativi del reddito d'impresa non rilevanti ai fini dell'Iva. Si tratta, ad esempio, di spese per salari, interessi passivi, tasse di concessione governativa, ecc.;
  • entro il termine per la presentazione della dichiarazione dei redditi, le annotazioni rilevanti ai fini della determinazione del reddito, cioè le rettifiche da apportare ai ricavi e ai costi in base al principio della competenza economica (ad esempio ratei e risconti, fatture da emettere e fatture da ricevere, ecc.);
  • entro il termine per la presentazione della dichiarazione dei redditi, nel registro degli acquisti, il valore delle rimanenze con indicazione sia delle quantità e dei valori per singole categorie di beni, sia dei criteri eseguiti per la valutazione.
Il registro dei beni ammortizzabili è facolativo e le annotazioni relative possono anche essere effettuate sul registro degli acquisti.
Facoltà di tenuta del registro dei beni ammortizzabili. Dal 01 gennaio 2002 le imprese in contabilità semplificata hanno la facoltà di non tenere il registro dei beni ammortizzabili se forniscono i relativi dati, ordinati in forma sistematica, all' Amministrazione finanziaria su richiesta della stessa.

Contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Potrebbe anche interessarti: