Buongiorno, a seguito di un ciclo di chemioterapia ho subito la perdita dei capelli e ho acquistato una parrucca correttiva. Vi chiedo se tale spesa documentata è detraibile dalla dichiarazione dei redditi. Grazie.

La risoluzione n. 9 del 2010 dell’Agenzia delle Entrate, ha affrontato il caso particolare della spesa sostenuta per l’acquisto della parrucca da parte di contribuenti sottoposti a specifiche terapie. Al riguardo l’Agenzia delle Entrate ha dapprima rilevato che la parrucca non è ricompresa nel Nomenclatore tariffario delle protesi, allegato al Decreto del Ministero della Sanità 27 agosto 1999, n. 332 dal che sembrerebbe derivare l’impossibilità della detraibilità. Sulla base però del chiarimento fornito dal Ministero della Salute, secondo cui è fondamentale tenere in considerazione la funzione della parrucca di correzione di un danno estetico conseguente ad una patologia e, contemporaneamente, di supporto in una condizione di grave disagio psicologico e che pertanto anche un oggetto comunemente definito come parrucca può rientrare nel novero delle protesi sanitarie se fabbricata ed immessa in commercio dal fabbricante con la destinazione d'uso di dispositivo medico come sopra definito e, quindi, obbligatoriamente marcata CE ai sensi e per gli effetti della Direttiva 93/42/CEE; L’Agenzia, in base al chiarimento fornito, e qualora l’acquisto della parrucca correttiva sia corredata anche da adeguata certificazione medica, ritiene che la spesa possa essere detratta ai sensi dell’articolo 15 del DPR 917/86.