Chi può utilizzare il modello UNICO MINI 2010 ?
 
Il modello UNICO MINI 2010 può essere utilizzato dai contribuenti residenti in Italia che:
  • non hanno variato il domicilio fiscale dal 1° novembre 2008 alla data di presentazione della dichiarazione;
  • non sono titolari di partita IVA;
  • hanno percepito redditi di terreni e di fabbricati, redditi di lavoro dipendente o assimilati e di pensione, redditi derivanti da attività commerciali e di lavoro autonomo non esercitate abitualmente e dall’assunzione di obblighi di fare, non fare e permettere e intendono fruire delle detrazioni e deduzioni per gli oneri sostenuti, nonché delle detrazioni per carichi di famiglia e lavoro;
  • non devono presentare la dichiarazione per conto di altri ad esempio un erede;
  • non intendono indicare un domicilio per la notificazione degli atti diverso dalla residenza anagrafica;
  • non devono presentare una dichiarazione correttiva nei termini o integrativa.
Rispetto al modello 730/2010, il modello UNICO MINI 2010 presenta il vantaggio di essere utilizzabile anche se non si ha un sostituto d’imposta. Occorre tener presente, tuttavia, che la liquidazione delle imposte derivanti da UNICO MINI ed i versamenti sono a carico del contribuente.
Rispetto al modello Unico il modello UNICO MINI è più ridotto (solo 4 facciate, contro le 8 del modello UNICO PF, e istruzioni ridotte a sole 24 pagine), ed è di più semplice compilazione. UNICO MINI è, tuttavia, destinato ai contribuenti con situazioni reddituali meno complesse e non consente di dichiarare tutti i tipi di reddito e tutti gli sconti fiscali.