Come si può gestire la richiesta di revisione delle tariffe da parte dei clienti?
La revisione delle tariffe praticate non deve essere lasciata al caso.
Questo perché potremmo trovarci anche di fronte ad un cliente che sta pagando una tariffa realmente eccessiva per il numero di attività, di risorse e di tempo che lo Studio gli dedica.
Appurato questo sarà necessario conoscere tre elementi fondamentali:
  • tempo dedicato,
  • risorse dedicate,
  • attività sviluppate.
Una volta conosciuti questi elementi è anche necessario conoscere almeno il costo pieno delle risorse di Studio, i collaboratori.
Il costo pieno consiste in quel valore a copertura del costo del personale e della struttura, da non confondere con il costo diretto del personale.
Avendo a disposizione queste informazioni, più sono accurate più si potrà essere competitivi, potremmo valutare la possibilità di rivedere strategicamente le tariffe agendo:
  • sulla rivisitazione delle attività offerte e svolte per i clienti,
  • sul numero di ore dedicate, avendo come parametro il valore ora dello Studio. 
Esempio:
se per un cliente che mi riconosce 2.000 € ho dedicato in un anno 50 ore, ed il valore medio delle risorse dello Studio dedicate è di 37 €, posso rivedere il valore della tariffa fino a 1.850 €
Valore ora di Studio: 37 €
Valore ora praticato al cliente: 2.000€ / 50 ore = 40 €
Possibile sconto da praticare: 40 € – 37 € = 3 €
Tariffa rivista: 2.000 € – (3 € x 50 ore) = 1.850 €
Organizzazione e markenting per gli studi professionali. Per ulteriori informazioni e chiarimenti invia una e mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.