Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
 
Ufficio Stampa 30 settembre 2015
 
Dati Istat agosto 2015: Poletti, oggi tre buone notizie; aumentano gli occupati, calano i disoccupati e diminuiscono gli inattivi
Il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, ha rilasciato il seguente commento sui dati Istat relativi ad occupati e disoccupati di agosto 2015:
"Dall'Istat arrivano oggi tre buone notizie: aumentano gli occupati, calano i disoccupati e diminuiscono gli inattivi. Sono tre conferme di una tendenza positiva del mercato del lavoro che si sta consolidando e che si affianca, in modo contestuale, ad altri indicatori dello stesso segno come la crescita del PIL, il forte aumento degli ordinativi per l'industria ed il balzo dell'indice di fiducia di imprese e consumatori con valori vicini a quelli di prima della crisi.
Di particolare rilievo, oltre all'aumento mensile di 69.000 occupati e la conferma della ripresa dell'occupazione a tempo indeterminato, i dati su base annua: 325.000 occupati in più, 162.000 disoccupati e 248.000 inattivi in meno. Tra l'altro, è da segnalare che in questi primi otto mesi dell'anno gli occupati aumentano di 214.000 unità, 145.000 solo negli ultimi tre mesi. Sono dinamiche coerenti con la consistente riduzione dell'utilizzo degli ammortizzatori sociali, evidenziatasi ad inizio anno e consolidatasi in tutti i mesi seguenti, a testimonianza di come, alla fine di una lunga crisi, le imprese riassorbano, in prima battuta, i lavoratori in cassa integrazione e poi procedono a nuove assunzioni.
I dati odierni dell'Istat sono, insomma, un'altra conferma che la ripresa è una realtà. È necessario sostenerla procedendo speditamente sulla strada delle riforme ed intensificando l'impegno per migliorare la situazione dell'occupazione giovanile. Va in questa direzione il successo del progetto Crescere in Digitale, realizzato nell'ambito di Garanzia Giovani con Google ed Unioncamere: a 20 giorni dall'avvio, sono oltre 26.000 i giovani che si sono già iscritti al progetto che permetterà a 3.000 di loro di effettuare un tirocinio retribuito nelle piccole e medie imprese che si sono già prenotate per far crescere la propria attività con il supporto delle competenze digitali maturate da questi giovani".  
 
Roma, 30 settembre 2015