L'abbonamento annuale ai mezzi di trasporto pubblico rilasciato dall'Azienda trasporti municipale rappresenta una spesa deducibile dal reddito libero professionale. Se sì, in che percentuale ? L'Iva relativa a tale abbonamento è detraibile ?

Secondo quanto previsto dall'articolo 54 del Dpr 917/86, concorrono alla formazione del reddito di lavoro autonomo le spese sostenute per l'esercizio della professione. Pertanto, se la spesa per l'abbonamento è sostenuta per recarsi in ufficio, si ritiene che tale spesa possa essere dedotto dal reddito imponibile del professionista. La deducibilità spetterà nella percentuale in cui l'abbonamento sia inerente alla produzione di compensi: ad esempio, nel caso in cui l'abbonamento venga utilizzato anche il sabato e la domenica per gli spostamenti legati alla sfera personale, la spesa potrà essere dedotto nella percentuale in cui si riferisce alla produzione di compensi imponibili.
Per quanto concerne la detraibilità dell' Iva, l'articolo 19 bis 1, del Dpr 633/72, lettera e), prevede che non è ammessa in detrazione l'imposta relativa a prestazioni di trasporto di persone, salvo che formino oggetto dell'attività propria dell'impresa. L' Iva pertanto sarà indetraibile.

Risposta al quesito redatta il 14.05.2010 da Francesco Cacchiarelli - Webmaster tusciafisco.it

Contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.