Il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili - CNDCEC, con tre documenti del 16 febbraio 2011, predisposti dalle Commissioni di Studio dell’Area Enti Pubblici, ha fatto chiarezza in merito alle rilevanti modifiche normative apportate dal comma 3 dell’art. 6 del Dl. 31 maggio 2010, n. 78, convertito con modificazioni, dalla Legge 3 luglio 2010, n. 122, rubricato «contenimento dei costi degli apparati amministrativi».
Il comma citato, infatti, dispone che le indennità, i compensi, i gettoni, le retribuzioni o le altre utilità comunque denominate, corrisposti dagli enti locali, ai componenti di “organi di indirizzo, direzione e controllo, consigli di amministrazione ed organi collegiali comunque denominati, ed ai titolari di incarichi di qualsiasi tipo”, sono automaticamente ridotte del 10% rispetto agli importi risultanti alla data del 30 aprile 2010 e non potranno superare il tetto così rideterminato fino al 31 dicembre 2013.

Il CNDCEC specifica quindi l'estraneità della figura del revisore legale dall'alveo dei soggetti richiamati dal comma 3, art. 6, Dl. n. 78/10.
I documenti interpretativi sono i seguenti:
Per scaricare i documenti in formato pdf cliccare sul relativo nome.