I contributi Enasarco di competenza del 3 trimestre (mesi da luglio a settembre), devono essere versati entro il 20 novembre.

L'Enasarco, da calcolarsi su tutte le somme dovute all’agente a qualsiasi titolo in dipendenza del rapporto di agenzia anche se non ancora liquidate, compresi acconti e premi, nel caso di attività di agenzia sotto forma di ditta individuale o società di persone, per l'anno 2016, è pari al 15,10%, di cui:
  • 7,55% a carico del preponente;
  • 7,55% a carico dell’agente (sotto forma di trattenuta espressamente indicata nella fattura di provvigioni).
L’effettivo versamento avviene, però, da parte del preponente, che ne è responsabile anche per la parte a carico dell’agente.

DEDUCIBILITA’ DA UNICO

In base all’articolo 10, comma 1, lettera e, del Tuir, sono deducibili i “contributi previdenziali ed assistenziali versati in ottemperanza a disposizioni di legge”. Poiché i contributi Enasarco sono obbligatori per effetto della Legge n. 12/1973, essi rientrano tra gli oneri deducibili dal reddito complessivo per la parte rimasta a carico dell’agente.
 

Articoli che potrebbero interessarti:

FIRR scadenza al 31 marzo