In caso di definizione agevolata dell'avviso di accertamento (acquiescenza) il pagamento va effettuato con F24.
Per preparare il modello vanno innanzitutto recuperati il "codice ufficio" e il "codice atto" presenti nell'avviso di accertamento. Codice ufficio e codice atto, infatti, devono essere inseriti nella SEZIONE ERARIO (in basso) del modello F24.
 
Per quanto concerne i codici tributo da utilizzare, questi sono segnalati nel paragrafo MODALITA' DI PAGAMENTO per la definizione agevolata dell'accertamento. Nello stesso paragrafo sono espressi l'anno di riferimento e gli importi da versare.
 
Fare molta attenzione ai vari interessi proposti nel riquadro delle MODALITA' DI PAGAMENTO poichè l'Agenzia delle Entrate calcola gli interessi fino ad una certa data (indicata nelle note) che è necessariamente antecedente alla data di notifica al contribuente dell'avviso di accertamento.
In questo modo, gli importi degli interessi calcolati dall'Agenzia sono troppo bassi e quindi vanno ricalcolati in base al giorni in cui si ha intenzione di pagare l'F24. I tassi di interesse da utilizzare per il ricalcolo degli interessi si trovano sempre nel paragrafo MODALITA' DI PAGAMENTO dell'avviso di accertamento.
 
Infine, si ricorda che va utilizzata solamente la SEZIONE ERARIO dell'F24 e non altre.
 
TAG: