L'imposta di registro trova il suo fondamento normativo nel Decreto del Presidente della Repubblica 26 aprile 1986, n. 131, che racchiude il "Testo Unico delle disposizioni concernenti l'imposta di registro".

In base all'articolo 1 del DPR 131/86, l'imposta si applica agli atti soggetti a registrazione e a quelli volontariamente presentati per la registrazione. Per quanto concerne l'aliquota dell'imposta, il DPR contiene al proprio interno una TARIFFA che specifica caso per caso la misura dell'imposta:
Infine, il DPR 136 definisce in una Tabella, gli "Atti per i quali non vi è l'obbligo di chiedere la registrazione" (cliccare qui per scaricare la Tabella)