Spettabile Tusciafisco, sono un socio di una S.r.l. non quotata - con una quota sociale del 20%. Nell’atto costitutivo è stata stabilita una quota di partecipazione agli utili diversa dalla quota sociale e pari al 30%. La mia partecipazione è qualificata o non qualificata ?

A parere dello scrivente la sua partecipazione è da considerarsi come non qualificata. Al riguardo si riporta quanto precisato dall’Agenzia delle Entrate con la circolare n. 52/E del 10/12/2004, punto 2.2.1:  “ … Si osserva inoltre, con riferimento alla società a responsabilità limitata, che l'articolo 2468, comma 3, del codice civile consente che, nell'atto costitutivo delle S.r.l., siano attribuiti a singoli soci particolari diritti amministrativi riguardanti l'amministrazione della società o la distribuzione degli utili. Sulla base di tale previsione, quindi, sono possibili clausole contrattuali che riservino a uno o più soci percentuali degli utili disancorate dalla misura della partecipazione, oltre che - per quanto attiene ai particolari diritti amministrativi – la possibilità di nomina degli amministratori o di veto su determinati atti gestori. Anche in tal caso, nonostante i diritti di voto potrebbero non essere proporzionali al capitale posseduto e al diritto agli utili, si ritiene che si debba fare riferimento alla percentuale di capitale sociale o di diritti di voto esercitabili nell'assemblea ordinaria assicurati dalla partecipazione ceduta .......”


Risposta al quesito redatta da Francesco Cacchiarelli - Webmaster tusciafisco.it

Contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Salve sono l'amministratore di una piccola azienda e da poco mi è stato rifiutato un finanziamento dalla banca motivato dalla presenza di sofferenze nella "Centrale Rischi". Potreste per favore fornirmi maggiori informazioni circa la "Centrale Rischi" e le sofferenze?

Spettabile Tusciafisco la delibera di distribuzione di una riserva straordinaria formata con utili di una srl va registrata ?
A parere dello scrivente il verbale di distribuzione di una riserva straordinaria formata con utili va registrata presso l’Agenzia delle Entrate entro 20 giorni dalla data del verbale di delibera.
Alle copie del verbale, in marca da bollo di euro 14,62, va allegata la ricevuta del versamento dell’imposta di registro in misura fissa pari ad euro 168, effettuato utilizzando il modello F23 ed indicandovi il codice tributo “109 T”.


 
Risposta al quesito redatta il 16.10.2011 da Francesco Cacchiarelli - Webmaster tusciafisco.it

Contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Buongiorno vorrei sapere se gli interessi dell'1% da conteggiare per i versamenti IVA trimestrali sono deducibili. Grazie.
 
Gli interessi in questione sono esplicitamente indeducibili. Nel comma 11 dell’art. 66, D.L. 331/1993 testualmente leggiamo: Gli interessi di cui al comma 3 dell'articolo 33 del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, come sostituito dal comma 10 del presente articolo, non sono deducibili ai fini delle imposte sui redditi.

Salve, potresti dirmi quanti mesi vale un certificato della CCIAA?

Il certificato della Camera di Commercio è un documento che attesta l’iscrizione nel Registro delle Imprese e la veridicità delle notizie in esso riportate. Il certificato è valido per uso legale, ha validità sei mesi dalla data di rilascio (nel caso in cui non siano intervenute variazioni) e può essere rilasciato alle imprese in regola con il pagamento del diritto annuale.


Risposta al quesito redatta il 3.6.2011 da Francesco Cacchiarelli - Webmaster tusciafisco.it

Contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sono il titolare un’azienda e vorrei “proteggerla” nel caso in cui dovesse venire a mancare un dirigente, un amministratore  o qualsiasi figura che ricopre un ruolo fondamentale. Esistono degli strumenti assicurativi che mi permettano di ottenere ciò ?

Si  è possibile garantire all’azienda un capitale nel caso di premorienza di una delle sopra richiamate figure. Esistono degli strumenti assicurativi che offrono una soluzione immediata per fronteggiare le criticità che possono sorgere  in seguito all’evento ”Morte” assicurando la continuità dell’azienda senza dover ricorrere alle proprie risorse economiche.
Buongorno, sono un titolare di una piccola srl prossimo alla pensione, ho sentito parlare di pianificazione della successione ereditaria potreste spiegarmi in poche parole di che cosa si tratta ?
 
Pianificare il passaggio generazionale ha sicuramente degli importanti vantaggi. Gli strumenti che possono essere utilizzati si differenziano per le procedure e per i diversi effetti che producono dal punto di vista civilistico e fiscale. Pianificare una successione sicuramente permette di non far intaccare il patrimonio da importanti prelievi fiscali, permette di destinare il patrimonio a uno o più eredi senza problematiche giuridiche e fa si che il patrimonio non rimanga bloccato durante la procedura  di successione o per la presenza di eventuali creditori.
 
Contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ho letto la risposta sulla  “Key-man” e vorrei sapere come deve essere strutturata tale polizza, fatta ad socio amministratore di una società di persone, affinché il premio pagato sia un costo deducibile fiscalmente.
 
Si ritiene che i premi pagati per una polizza assicurativa "key man", con la società come Contraente e beneficiaria, siano deducibili dal reddito di impresa. Con la stipula di tale assicurazione, infatti, la società intende proteggersi dal rischio della perdita di un uomo chiave per l’azienda. Il premio non costituisce un compenso per l’uomo chiave,il quale non beneficia di un arricchimento patrimoniale dal momento che il beneficiario dell’indennizzo è l’azienda stessa. A fronte delle garanzie previste è dovuto un premio annuo costante o rivalutabile a seconda della scelta del contraente per un numero di anni limitato e stabilito nella proposta con un massimo di 10 anni.

Contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
feed-image Feed Entries