Detrazione attività sportive

È possibile detrarre le attività sportive dei ragazzi ? E in che modo?

La risposta è affermativa. In particolare, si tratta di una tipologia di spesa per la quale spetta una detrazione del 19%.

Clicca qui per scaricare un fac simile di ricevuta per spese pratica sportiva compilabile.
 
Modello Unico Persone Fisiche 2013 - Rigo RP16 - Spese per attività sportive praticate da ragazzi
Indicare le spese, per un importo non superiore per ciascun ragazzo ad euro 210,00, sostenute per l’iscrizione annuale e l’abbonamento, per i ragazzi di età compresa tra 5 e 18 anni, ad associazioni sportive, palestre, piscine ed altre strutture ed impianti sportivi destinati alla pratica sportiva dilettantistica. Se la spesa è stata sostenuta con riferimento ad un solo ragazzo, l’importo va indicato nella colonna 1 del rigo RP16. Se la spesa riguarda due ragazzi, nelle colonne 1 e 2 del rigo RP16 va riportato l’ammontare della spesa sostenuta con riferimento a ciascun ragazzo. Nel caso di spese sostenute per più di due ragazzi, occorre utilizzare un ulteriore modulo, compilando la casella “Mod. N;” posta in alto a destra.
La detrazione spetta anche se tali spese sono state sostenute per i familiari fiscalmente a carico.
Le spese devono risultare da idonea documentazione che può consistere in un bollettino bancario o postale, ovvero fattura, ricevuta o quietanza di pagamento da cui risultino:
  • la ditta, denominazione o ragione sociale e la sede legale ovvero, se persona fisica, il nome cognome e residenza, nonché il codice fiscale del soggetto che ha reso la prestazione;
  • la causale del pagamento;
  • l’attività sportiva praticata;
  • l’importo corrisposto per la prestazione resa;
  • i dati anagrafici del praticante l’attività sportiva e il codice fiscale del soggetto che effettua il pagamento.
Nel presente rigo vanno comprese anche le spese indicate con il codice 16 nelle annotazioni del CUD 2013 e/o del CUD 2012.

Modello 730 2013 - Rigo E16 - Spese per attività sportive praticate dai ragazzi
Rigo E16 - Spese per attività sportive praticate dai ragazzi: indicare le spese sostenute per l’iscrizione annuale e l’abbonamento, per i ragazzi di età compresa tra 5 e 18 anni, ad associazioni sportive, palestre, piscine ed altre strutture e impianti sportivi destinati alla pratica sportiva dilettantistica.
La detrazione spetta anche se le spese sono state sostenute per i familiari fiscalmente a carico (ad esempio figli).
L’importo da considerare non può essere superiore per ciascun ragazzo a 210,00 euro.
La detrazione può essere ripartita tra gli aventi diritto (ad esempio i genitori). In questo caso sul documento di spesa va indicata la quota detratta da ognuno di essi. La spesa complessiva non può comunque superare 210 euro per ciascun ragazzo. Se la spesa è stata sostenuta con riferimento ad un solo ragazzo, l’importo va indicato nella colonna 1 del rigo E16. Se la spesa riguarda due ragazzi, nelle colonne 1 e 2 del rigo E16 va riportato l’ammontare della spesa sostenuta con riferimento a ciascun ragazzo.
Nel caso di spese sostenute per più di due ragazzi, occorre compilare un ulteriore modulo, secondo le istruzioni fornite a pag. 8 nel paragrafo “Modelli aggiuntivi”.
Per fruire della detrazione il contribuente deve acquisire e conservare il bollettino bancario o postale, o la fattura, ricevuta o quietanza di pagamento da cui risulti:
  • la ditta, denominazione o ragione sociale e la sede legale, o, se persona fisica, il nome cognome e la residenza, nonché il codice fiscale dei soggetti che hanno reso la prestazione;
  • la causale del pagamento;
  • l’attività sportiva esercitata;
  • l’importo pagato;
  • i dati anagrafici di chi pratica l’attività sportiva e il codice fiscale di chi effettua il pagamento.
L’importo da indicare nel rigo E16 deve comprendere le spese indicate con il codice 16 nelle annotazioni del CUD.