Comunicato stampa Ministero dello Sviluppo Economico del 19 novembre 2014
 
Si aggiunge un altro provvedimento importante al quadro delineato con il pacchetto “taglia bollette”. Il  Ministero dello Sviluppo Economico conferma così gli impegni illustrati dal Ministro Federica Guidi alle Commissioni Parlamentari nell’ambito del pacchetto di misure volte alla riduzione degli oneri gravanti sulle bollette elettriche.
Il ministro Guidi ha  infatti inviato all’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il servizio idrico e a Terna, un atto di indirizzo riguardante l’ ‘interrompibilità’ del carico elettrico, servizio prestato dalle grandi utenze industriali, necessario per la gestione in sicurezza del sistema elettrico e di cui Terna si approvvigiona attraverso aste.
L’obiettivo è appunto quello di ridurre gli oneri tariffari, considerata la situazione di mercato, gli avanzamenti nello sviluppo della rete e gli altri strumenti per la sicurezza a disposizione del gestore di rete Terna.
Punti qualificanti degli indirizzi impartiti dal ministro sono:
  • la riduzione della quantità di risorse interrompibili da approvvigionare fino a 3300MW/anno rispetto ai 3900 MW del periodo precedente
  • la riduzione del 10% del prezzo posto a base d’asta ;
  • il rafforzamento della quota parte del servizio di interrompibilità da approvvigionare tramite prodotti triennali in modo da conferire maggiore stabilità al servizio e il superamento del sistema di assegnazioni mensili;
  • la valorizzazione della garanzia della presenza in servizio delle unità interrompibili, in modo funzionale alle esigenze di gestione del carico, nei periodi dell’anno di maggiore criticità per la sicurezza del sistema elettrico.
L’applicazione di questo atto di indirizzo porterà ad una riduzione dei costi sostenuti per l’interrompibilità di circa 140 milioni di euro all’anno  con un risparmio del  25% rispetto alla spesa per il  2013.